Archivio blog

martedì 15 maggio 2018

IonStar Delivers Nearly Perfect Proteomics in Large Groups of People / IonStar offre proteomica quasi perfetta in grandi gruppi di persone

IonStar Delivers Nearly Perfect Proteomics in Large Groups of PeopleIonStar offre proteomica quasi perfetta in grandi gruppi di persone


Segnalato dal Dott. Giuseppe Cotellessa / Reported by Dr. Giuseppe Cotellessa










Measuring the amount of specific proteins present in the body can help to diagnose diseases that are otherwise difficult to identify. This has been a challenge and even the best existing technology, known as MaxQuant, is not great at measuring low concentrations of proteins and performs poorly in certain situations.
Now researchers at State University of New York at Buffalo have developed a proteomics system called IonStar, which they have shown to be able to provide close to perfect accuracy when measuring and comparing concentrations of proteins present in different individuals.
According to University at Buffalo, IonStar “lowered the amount of missing data in results from 17 percent to 0.1 percent,” when comparing against MaxQuant.
More from U at Buffalo:
IonStar increases accuracy and precision and lowers missing data by improving on sample preparation methods, alignment and feature detection designs for mass spectrometry analysis.
“For example, in clinical trials, comparing a handful of patients gets you nowhere,” says [Jun Qu, PhD, professor at U at Buffalo’s School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences]. “If you can analyze a large number of patients with high-quality data, you can discover and track biomarkers much more accurately and reliably. The same is true for pharmaceutical investigations.”
Researchers used IonStar to quantify proteins in rats with traumatic brain injury, a debilitating condition that accounts for 2.2 million emergency room visits annually in the United States.
Using 100 tissue samples, IonStar identified 7,000 proteins, including 1,000 that differed in abundance, without missing data.
IonStar also measured low-abundance proteins with higher accuracy and precision than other prevalent analysis tools. This capability is critical, says Qu, because proteins that appear in smaller amounts play a more influential role in the body.

ITALIANO

Misurare la quantità di proteine ​​specifiche presenti nel corpo può aiutare a diagnosticare malattie che sono altrimenti difficili da identificare. Questa è stata una sfida e anche la migliore tecnologia esistente, nota come MaxQuant, non è ottima per misurare basse concentrazioni di proteine ​​e si comporta male in determinate situazioni.

Ora i ricercatori della State University di New York a Buffalo hanno sviluppato un sistema di proteomica chiamato IonStar, che hanno dimostrato di essere in grado di fornire una precisione quasi perfetta durante la misurazione e il confronto delle concentrazioni di proteine ​​presenti in individui diversi.

Secondo l'Università di Buffalo, IonStar ha "abbassato la quantità di dati mancanti nei risultati dal 17% allo 0,1%", rispetto a MaxQuant.

Altro da U a Buffalo:

IonStar aumenta l'accuratezza e la precisione e riduce i dati mancanti migliorando i metodi di preparazione dei campioni, i disegni di allineamento e rilevamento delle caratteristiche per l'analisi della spettrometria di massa.

"Ad esempio, negli studi clinici, il confronto tra una manciata di pazienti non porta da nessuna parte", afferma [Jun Qu, PhD, professore presso U alla Buffalo's School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences]. "Se riesci ad analizzare un gran numero di pazienti con dati di alta qualità, puoi scoprire e tenere traccia dei biomarcatori in modo molto più accurato e affidabile. Lo stesso vale per le indagini farmaceutiche ".

I ricercatori hanno utilizzato IonStar per quantificare le proteine ​​nei ratti con lesioni cerebrali traumatiche, una condizione debilitante che conta 2,2 milioni di visite al pronto soccorso ogni anno negli Stati Uniti.

Utilizzando 100 campioni di tessuto, IonStar ha identificato 7.000 proteine, tra cui 1.000 che differivano in abbondanza, senza dati mancanti.

IonStar ha anche misurato le proteine ​​a bassa abbondanza con maggiore accuratezza e precisione rispetto ad altri strumenti di analisi prevalenti. Questa capacità è fondamentale, dice Qu, perché le proteine ​​che appaiono in quantità minori svolgono un ruolo più influente nel corpo.

Da:

https://www.medgadget.com/2018/05/ionstar-delivers-nearly-perfect-proteomics-in-large-groups-of-people.html

https://www.medgadget.com/2018/05/ionstar-delivers-nearly-perfect-proteomics-in-large-groups-of-people.html