Archivio blog

mercoledì 9 maggio 2018

Squeezing Cells to Push Therapeutic Macromolecules Into Them / Spremere le cellule per spingere le macromolecole terapeutiche in esse.

Squeezing Cells to Push Therapeutic Macromolecules Into ThemSpremere le cellule per spingere le macromolecole terapeutiche in esse.


Segnalato dal Dott. Giuseppe Cotellessa / Reported by Dr. Giuseppe Cotellessa


Large molecules are hard to work with and getting them to end up inside of cells is a particular challenge. Researchers at Georgia Tech have developed an easy way of doing this, which may help to hurry the introduction of cell-based therapies including those involving introducing genetically edited cells into the body.
The Georgia Tech’s microfluidic device pushes cells across a series of bumps. Each time a cell bumps a barrier, it loses some of its liquid contents. Up to 30 percent has been demonstrated. The cells are then immediately transferred to a solution containing the large molecules that the researchers wanted the cells to absorb. Because these cells are so hungry, they gorge on the solution and intake the molecules.
Though the bumps are quite dramatic for the cells, only about five percent end up dying while the rest go on revived and anew.
Here’s a Georgia Tech video showing off the new device:

ITALIANO
Le grandi molecole sono difficili da trattare e farle finire all'interno delle cellule è una sfida particolare. I ricercatori della Georgia Tech hanno sviluppato un modo semplice per farlo, che può aiutare ad accelerare l'introduzione di terapie basate sulle cellule, comprese quelle che comportano l'introduzione di cellule geneticamente modificate nel corpo.
Il dispositivo microfluidico della Georgia Tech spinge le cellule attraverso una serie di urti. Ogni volta che una cellula urta una barriera, perde parte del suo contenuto liquido. È stato dimostrato fino al 30 percento. Le cellule vengono quindi trasferite immediatamente in una soluzione contenente le grandi molecole che i ricercatori volevano che le cellule assorbissero. Poiché queste cellule sono così affamate, si nutrono della soluzione e prendono le molecole.
Anche se i dossi sono abbastanza drammatici per le cellule, solo il cinque per cento finisce per morire mentre il resto continua a rianimarsi.
Da:
https://www.medgadget.com/2018/05/squeezing-cells-to-push-therapeutic-macromolecules-into-them.html