Archivio blog

mercoledì 9 gennaio 2019

CONTRADDIZIONE DEL SIGNIFICATO DEL CONCETTO DI POTENZA NELLA FISICA DI NEWTON E SUO SUPERAMENTO CON LA VISIONE ORIGINALE DEL DOTT. GIUSEPPE COTELLESSA / CONTRADICTION OF THE MEANING OF THE POWER CONCEPT IN NEWTON'S PHYSICS AND OVERCOMING WITH THE ORIGINAL VISION OF DR. GIUSEPPE COTELLESSA

CONTRADDIZIONE DEL SIGNIFICATO DEL CONCETTO DI POTENZA NELLA FISICA DI NEWTON E SUO SUPERAMENTO CON LA VISIONE ORIGINALE DEL DOTT. GIUSEPPE COTELLESSACONTRADICTION OF THE MEANING OF THE POWER CONCEPT IN NEWTON'S PHYSICS AND OVERCOMING WITH THE ORIGINAL VISION OF DR. GIUSEPPE COTELLESSA

Dr. Giuseppe Cotellessa


In fisica classica sviluppata da Newton la potenza è definita come:

1) P = dE/dt

dato che sia l'energia E che il tempo t sono grandezze scalari anche la potenza è una grandezza scalare.

La contraddizione nasce dal fatto che la potenza è anche definita come:

2) P = Fv

dato che la forza F è una grandezza vettoriale anche la potenza rappresenta una grandezza vettoriale.

Questa evidente contraddizione concettuale mai messa in evidenza viene brillantemente superata dall'originale definizione di forza del Dott. Giuseppe Cotellessa come variazione dell'energia rispetto al tempo od allo spazio o ad una combinazione di tempo spazio.

Secondo questa definizione 

3) P =dE/dt diventa una grandezza vettoriale.

Concettualmente l'energia è una grandezza scalare quando è costante rispetto allo spazio o ad tempo.

Quando varia potrebbe non variare in modo isotropo e quindi la sua variazione potrebbe assumere concettualmente il significato di un vettore.

Esempio importante.

la forza gravitazionale è considerata una forza conservativa.

Infatti il lavoro della forza gravitazionale dipende solo dai punti iniziali e finali non dal percorso.

4) f = mg = d(mgh)/dh

In questo caso l'energia potenziale si può considerare una grandezza scalare ma la sua variazione è una grandezza vettoriale perchè nello spazio varia solo se varia l'altezza non in direzione orizzontale o meglio secondo la linea geodetica sulla Terra.

Esempio evidente di potenza come grandezza vettoriale sono le forze distruttive che vengono generate dal terremoto durante il fenomeno sismico.

In poco tempo viene rilasciata come variazione una enorme quantità di energia che in prima approssimazione può essere considerata una variazione di energia accumulata nella faglia in lunghissimi periodi di tempo e che improvvisamente viene trasformata rispetto al tempo brevissimo, non rispetto allo spazio o velocità.
E' comunque da precisare che l'effetto della trasformazione è una deformazione spaziale, ma nel mentre viene trasformata è essenzialmente una variazione rispetto al tempo e quindi una potenza.

ENGLISH

In classical physics developed by Newton, power is defined as:

1) P = dE / dt

since both energy E and time t are scalar quantities, the power is also a scalar quantity.

The contradiction comes from the fact that power is also defined as:

2) P = Fv

since the force F is a vector quantity, the power also represents a vector quantity.

This evident conceptual contradiction never highlighted is brilliantly overcome by the original definition of force of Dr. Giuseppe Cotellessa as a variation of energy with respect to time or space or a combination of space time.

According to this definition

3) P = dE / dt becomes a vector quantity.

Conceptually, energy is a scalar quantity when it is constant with respect to space or time.

When it varies it may not change isotropic and therefore its variation could conceptually assume the meaning of a vector.

Important example.

gravitational force is considered a conservative force.

In fact, the work of gravitational force depends only on the initial and final points, not on the path.

4) f = mg = d (mgh) / dh

In this case the potential energy can be considered a scalar quantity but its variation is a vectorial quantity because in the space it varies only if the height varies not in a horizontal direction or better according to the geodesic line on the Earth.

An obvious example of power as a vector quantity are the destructive forces that are generated by the earthquake during the seismic phenomenon.

In a short time a huge amount of energy is released as a variation that, in first approximation, can be considered a variation of energy accumulated in the fault in very long periods of time and that is suddenly transformed with respect to the very short time, not with respect to space or speed.
It is however to be specified that the effect of the transformation is a spatial deformation, but while it is being transformed it is essentially a variation with respect to time and therefore a power.

Bibliografia:


1) http://genioitalianogiuseppecotellessa.blogspot.com/2018/12/critica-alla-definizione-di-forza-di.html

2) http://genioitalianogiuseppecotellessa.blogspot.com/2018/12/approfondimento-e-revisione-dei.html


3) http://genioitalianogiuseppecotellessa.blogspot.com/2019/01/superamento-dei-limiti-visione-fisica.html


4) http://genioitalianogiuseppecotellessa.blogspot.com/2019/01/interpretazione-della-legge.html


5) http://genioitalianogiuseppecotellessa.blogspot.com/2019/01/contraddizione-della-struttura-della.html


6) http://genioitalianogiuseppecotellessa.blogspot.com/2019/01/effetti-per-la-determinazione-della.html

Nessun commento:

Posta un commento