Archivio blog

martedì 7 marzo 2017

AR visor could help slice surgery times. La visiera AR potrebbe contribuire a ridurre i tempi degli interventi chirurgici.

AR visor could help slice surgery times. The patent process ENEA RM2012A000637 is very useful in this application. / La visiera AR potrebbe contribuire a ridurre i tempi degli interventi chirurgici. Il procedimento del brevetto ENEA RM2012A000637 è molto utile in quest'applicazione.



Segnalato dal Dott. Giuseppe Cotellessa / Reported by Dr. Joseph Cotellessa

A pan-European project is underway to develop an augmented reality (AR) visor that could reduce surgery times by more than 10 per cent.

Known as VOSTARS (Video Optical See-Through Augmented Reality surgical System), the device will be able to superimpose X-ray data onto a patient’s body. The head-mounted display (HMD) will also provide information on the anaesthetic used, as well as heart rate, body temperature, blood pressure and respiration. Initial trials will focus on procedures around the head, including maxillofacial surgery and neuro surgery.
“With this…highly ergonomic visor, we intend to provide all the information required to improve surgery,” said project coordinator Dr Vincenzo Ferrari, a biomedical engineering researcher at the University of Pisa.
“The primary goal is to reduce not just surgery times, but also the time spent under anaesthetic and the cost involved in any operation. For the patient, this means saving off 20 minutes of every three hours of surgery and the guarantee of an extremely accurate intervention.”
VOSTARS uses a head-mounted camera to capture what the surgeon sees. The system then merges this footage with the patient’s medical images, from CT, MRI, or 3DUS scans. According to the researchers, the device is a combination of a video see-through (VST) system and an optical see-through (OST) head-mounted display.
VST is the technology at play in VR headsets such as the Oculus Rift and is useful for accurately aligning the real and virtual worlds. However, surgery required a clear view of the patient, which is where OST comes in. It operates similarly to Microsoft’s Hololens, where virtual elements are imposed onto the real world.
“For something as critical as an operation, we had to have the naturalistic ‘feel’ of OST, while having the fluid interaction of the VST,” said researcher Fabrizio Cutolo, an engineer and expert in AR systems. “Therefore a brand new device had to be made from scratch, rather than extend an existing technology. The VST-OST Augmented Reality hybrid was born.”

ITALIANO

Un progetto paneuropeo è in corso per sviluppare un visore di realtà aumentata (AR) che potrebbe ridurre i tempi di intervento chirurgico di oltre il 10 per cento.

Noto come VOSTARS (Video Optical See-Through Realtà aumentata Sistema chirurgico), il dispositivo sarà in grado di sovrapporre i dati a raggi X sul corpo di un paziente. L'head-mounted display (HMD) fornirà informazioni sull'anestetico usato, così come la frequenza cardiaca, la temperatura corporea, la pressione sanguigna e la respirazione. Le prove iniziali si concentreranno sulle procedure intorno alla testa, compresa la chirurgia maxillo-facciale e la chirurgia neuro.
"Con questa ... visiera altamente ergonomica, intendiamo fornire tutte le informazioni necessarie per migliorare l'intervento chirurgico", ha detto il coordinatore del progetto Dr Vincenzo Ferrari, un ricercatore biomedico di ingegneria presso l'Università di Pisa.
"L'obiettivo primario è ridurre non solo i tempi chirurgici, ma anche il tempo trascorso sotto anestesia e il costo coinvolti in ogni operazione. Per il paziente, questo significa risparmiare  20 minuti di ogni tre ore di intervento chirurgico e la garanzia di un intervento estremamente accurato. "
VOSTARS utilizza una telecamera montata sulla testa per catturare ciò che il chirurgo vede. Il sistema, quindi,  fonde questo filmato con immagini mediche del paziente, dalla TAC, alla risonanza magnetica o a scansioni 3DUS. Secondo i ricercatori, il dispositivo è una combinazione di un sistema di video see-through (VST) e un ottico (OST) Display see-through da testa.
VST è la tecnologia in gioco nella produzione di cuffie VR come la Oculus Rift ed è utile per il corretto allineamento tra i mondi reali e virtuali. Tuttavia, la chirurgia richiede una chiara visione del paziente, che è dove entra in gioco OST. Esso opera in modo simile a Microsoft Hololens, dove sono imposti elementi virtuali sul mondo reale.
"Per qualcosa di così critico come una operazione, abbiamo dovuto avere un modo naturale di 'sentire' di OST, pur avendo l'interazione fluida del VST," ha detto il ricercatore Fabrizio Cutolo, un ingegnere ed esperto di sistemi di AR. "Perciò un nuovo dispositivo doveva essere fatto da zero, piuttosto che prolungare una tecnologia già esistente. L'ibrido VST-OST della Realtà Aumentata è nato. "

Da:

https://www.theengineer.co.uk/ar-visor-could-help-slice-surgery-times/?cmpid=tenews_3172091

Nessun commento:

Posta un commento